Ottobre, mese del Santo Rosario

Il Santo Rosario è il portento nato dalla misericordia dei cuori di Gesù e Maria per tutto il mondo e tutte le anime. Gesù ci ha donato tutto con la sua vita morte e resurrezione, e dall’alto della Croce la sua stessa Mamma.. e una volta che si è conosciuta questa Mamma lo si ringrazierebbe mattina e sera per avercela donata. A recitare il Rosario si ottiene grazia su grazia e, come diceva santa Teresa, invito chiunque a fare la prova.

Ma fra i devoti, gli amanti del Rosario, esiste una bellissima e pia pratica che, si potrebbe dire, nasce di conseguenza: portare sempre con sé la propria corona. E’ un’esigenza che nasce dal desiderio di mantenere quell’unione di cuori che si crea con la recita del Rosario, di tenere la propria mano unita a quella di Maria. Si potrebbe ritenerla una cosa talmente insignificante da non doverci fare caso, una mania da persone un po’ fissate.. in realtà il Cielo deve tenere conto anche delle più piccole cose, come dimostrano questi esempi presi dalle vite dei santi e dalle parole stesse della Santissima Vergine:

- Nella tredicesima apparizione di Lourdes, 1 marzo 1858, andando alla grotta, Paolina Sens (una giovane sarta di Lourdes, di gran virtù) pregò Bernardetta di recitare il Rosario davanti alla Madonna con la sua corona. Bernardetta accondiscese, «ma, come ella stessa racconta, verso la fine dell’apparizione la Signora mi domandò dove avessi la mia corona. Risposi che l’avevo in tasca, la cavai e la mostrai, sollevandola. La Signora soggiunse: Servitevi di quella!». Così fece in appresso e non cedette a nessuno la sua corona, nemmeno quando un Vescovo gliela volle cambiare con una d’oro. La corona del Rosario è il dolce vincolo che ci lega a Maria, il fidato pegno della sua protezione, l’arma della vittoria.
Dovremmo arrossire, se interrogati dalla Madonna come Bernardetta: «Dov’è la tua corona?», non la potessimo subito mostrare, estraendola dalla tasca.
(Da “Mese Mariano” – Domenico Bertetto S.D.B.)

- Ad alcuni giornalisti che l’intervistavano, la mamma di Santa Maria Goretti rivelò questi particolari edificanti sulla sua angelica figlia. «Marietta nacque in ottobre, nel mese dedicato alla Madonna del Rosario… L’avevo consacrata alla Madonna fin dai primissimi tempi della sua vita. Presto ella imparò a recitare il S. Rosario e lo portava sempre fra le mani o lo teneva attorcigliato al polso come fosse un gingillo, non lo lasciava mai… E con il Rosario al polso affrontò il martirio». Difatti, la corona del Rosario fu trovata spezzata sul corpo dell’angelica fanciulla, dopo la lotta per salvare la sua verginale purezza.  http://www.viapulchritudinis.net/page-386.html

- Messaggio di Medjugorje del 25 febbraio 1988
Cari figli, anche oggi desidero invitarvi alla preghiera e all’abbandono totale a Dio. Sapete che vi amo e per amore vengo qua per mostrarvi la strada della pace e della salvezza delle vostre anime. Desidero che mi obbediate e non permettiate a satana di sedurvi. Cari figli, satana è forte, e per questo chiedo le vostre preghiere e che me le offriate per quelli che stanno sotto il suo influsso, perché si salvino. Testimoniate con la vostra vita e sacrificate le vostre vite per la salvezza del mondo. Io sono con voi e vi ringrazio. Poi nel cielo riceverete dal Padre la ricompensa che vi ha promesso. Perciò, figlioli, non preoccupatevi. Se pregate, satana non può intralciarvi minimamente, perché voi siete figli di Dio e Lui tiene il suo sguardo su di voi. Pregate! La corona del Rosario sia sempre nelle vostre mani, come segno per satana che appartenete a me. Grazie per aver risposto alla mia chiamata!

Esistono anche delle promesse della Madonna al riguardo. Tra di esse ci sono anche queste:

- Tutti coloro che portano fedelmente la corona del Santo Rosario, avranno un desiderio profondo di vestire con decenza per non perdere la virtù della modestia.

– Tutti coloro che portano fedelmente la corona del Santo Rosario, cresceranno nella virtù della castità.

Questo ci fa capire quanto la Madonna ami la virtù della castità e della decenza nella propria persona e come sia vero che l’amore o è tra affini o rende affini!

Qui le altre promesse:

About these ads

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...